ROBERTO DEVEREUX A LAS PALMAS DE GRAN CANARIA 2009

L'OPERA rivista MAY 2009, Marzo 2009

by Andrea Merli

LAS PALMAS: .... ROBERTO DEVEREUX, accolte da caloroso successo; NEL TITOLO DONIZETTIANO INCANDESCENTE PROTAGONISA DIMITRA THEODOSSIOU

Seconda opera in cartello della stimolante stagione a Las Palmas di Gran Canaria,  il donizettiano Roberto Devereux approda per la prima volta nell'arcipelago spagnolo ed al Teatro Perez-Galdos è stato servito su un vassoio d'argento.
Merito in primis di Dimitra Theodossiou che non è nuova nella parte di Elisabetta, ruolo poliedrico nella solitamente non troppo approfondita psicologia nelle drammaturgie delle opere del Bergamasco. La scena finale costituisce un unicum di drammaticità e la Theodossiou se ne appropria da par suo: a Las Palmas è giunta in forma vocale smagliante. All’ultima recita, poi, il soprano si è concessa al pubblico senza riserve: ci si è così trovati di fronte ad un’artista che non si canta addosso, che non solletica lo spartito, che si cala senza mezze misure nel personaggio, mettendo in evidenza, qui più che mai, anche l’aspetto lirico, piagato da una tristezza che rasenta la depressione di una donna potente sì, ma vittima della propria immagine pubblica. Un’interpretazione che, oltre a lasciare ammirati per la scioltezza nel canto, nella facilità dei passaggi di agilità e nella folgorante emissione di acuti (e sono Re e sono Mi sopra il rigo presi con voce piena) convince e commuove per l'incarnazione del personaggio nella sua umana dimensione, sopra ogni misura musicale e teatrale.


Approfondimenti (PDF)